Logo
  • 338 15 34 577
  • 328 12 65 512

Osteopatia

Chi è l’Osteopata?


L’osteopata è il professionista che si occupa di migliorare e mantenere la salute dell’individuo tramite tecniche manipolative (senza l’utilizzo di farmaci). Non esistono controindicazioni al trattamento osteopatico, esistono solo controindicazioni ad alcune tecniche osteopatiche. Un osteopata preparato riconosce quando si può prendere in carico il soggetto o è preferibile affidare il caso ad un medico.

I principi sui quali si fonda l’osteopatia:


Il movimento è vita

Esiste la vita senza movimento? Laddove manca o è alterata la mobilità nel corpo umano vi è un cambiamento della densità tissutale (intesa come consistenza, qualità dei tessuti) perfettamente percepibile da una mano sensibile e allenata.

La struttura governa la funzione

I muscoli che sono inseriti su un’articolazione bloccata potrebbero incorrere in stiramenti di vario grado o contratture. Questa regola nell’ambito sportivo è un principio fondamentale: i sovraccarichi degli allenamenti e i traumi accidentali sono i fattori più limitanti per un atleta (vedi Osteopatia & Sport).

Il ruolo dell'asteria è supremo

La circolazione sanguigna e linfatica possono essere ostacolate da alterazioni del movimento articolare e tissutale. Possono crearsi stasi venose che alla lunga generano patologie. L’osteopatia è soprattutto prevenzione: in questo caso l’obiettivo dell’osteopata è riequilibrare il corretto flusso dei fluidi. Una buona circolazione dei fluidi permette al corpo di apportare nutrimenti, drenare i tessuti ed eliminare le tossine che sono state prodotte.

La globalità

Dobbiamo iniziare a vedere il corpo non più, settorialmente, composto da organi e apparati a sé stanti, ma nella sua globalità, dove le sue parti sono embricate a svolgere funzioni sempre interconnesse.

Omeostasi corporea

L’omeostasi è per definizione la capacità che il corpo possiede di autoregolarsi, mantenendo una stabilità dello stato fisiologico dell’organismo. I meccanismi di autoregolazione del corpo umano mantengono la temperatura corporea stabile tra i 36-37°C, mantengono il ph in equilibrio nonostante il cibo assunto possa essere acido o basico… il nostro Ph sanguigno non si discosterà dal 7,35-7,45. I livelli ormonali sono costantemente monitorati dalle nostre ghiandole che, con un sistema di feedback, stimolano o inibiscono la produzione degli stessi. Tutto questo sistema di regolazione funziona bene quando siamo in salute….quando invece il corpo non è più in grado di autoregolarsi, mantenendo l’omeostasi, compaiono le patologie. L’Osteopatia aiuta il corpo a ristabilire e mantenere la nostra capacità di autoregolarci. Le manipolazioni osteopatiche possono ristabilire la mobilità delle articolazioni e dei tessuti permettendo un miglior funzionamento (Inter-dipendenza tra Struttura e Funzione!).